Download e-book for kindle: Autobiografia scientifica by Max Planck

By Max Planck

Scritta nella forma intermittente e sinuosa della sequenza di annotazioni, questa autobiografia sembra rappresentare un percorso a ritroso rispetto a L'architettura della città, libro-trattato, scritto negli anni sessanta, in cui Aldo Rossi definiva, con rigore "rinascimentale", i principi della morfologia urbana. In questo libro regnano invece, "in discreto disordine", ricordi di luoghi e cose abbandonate, frammenti di oggetti, forme, luci, gesti, sguardi, emergenze di letture, citazioni di testi e autori amati. Questa "autobiografia dei progetti che si confonde con los angeles storia personale" svela ciò che sta alle spalle di un'originale teoria dell'architettura: los angeles poetica di un grande autore, il percorso della sua educazione formale, che procede dall'osservazione delle cose alla memoria delle cose. Ritornano, sospinti da un pensiero analogico e meditante, ostinato e ripetitivo, i concetti fondamentali intorno a cui si è sviluppata l. a. ricerca di Aldo Rossi (lo spazio, il pace, l'energia, los angeles naturalezza, los angeles morte) e, come un'ossessione, i motivi che, quasi moduli elementari, ricorrono a contrassegnare le sue various opere: il mercato, il teatro, l. a. villa, l. a. torre, il silos, il timpano, l. a. banderuola... Lungo dieci anni, questo diario apre squarci biografici e poetici in un particolare percorso di evoluzione artistica, da all'esposizione della teoria architettonica, nella sua genesi, il fascino e los angeles bellezza di un racconto.

Show description

Read or Download Autobiografia scientifica PDF

Best italian_1 books

Additional info for Autobiografia scientifica

Example text

Per quale motivo questa produzione «parallela», che fa il verso al filone mainstream – versione consumista di massa delle vecchie pratiche di culture jamming elaborate da élite controculturali e avanguardie artistiche –, rappresenterebbe una fonte di valore per l’industria culturale dell’era internettiana? Perché, spiega Jenkins, offre al marketing un prezioso canale per misurare gusti e indici di gradimento del pubblico; perché è una riserva inesauribile di idee per migliorare i vecchi prodotti e lanciarne di nuovi; infine perché consente di selezionare nuovi talenti – molti dei quali si sono già costruiti un proprio pubblico online – abbattendo drasticamente i costi di ricerca e sviluppo.

Ancora un filosofo francese, ancora un breve scritto (meno di cento pagine), ancora un tentativo di descrivere il nostro tempo come un passaggio di soglia, un momento di discontinuità assoluta e radicale, in questo caso non solo nei confronti della modernità, ma dell’intera storia umana. «Penso che lo scontro fra l’andamento volatile della borsa e la realtà, più pesante e lenta, del lavoro e dei beni, scarto misurabile in euro e percentuali, equivalga alla distanza immensa che oggi separa lo spettacolo mediatico-politico da una nuova condizione umana»10: così scrive Serres nella prima pagina.

A sostenere tale punto di vista è, fra gli altri, uno dei guru più celebri della rivoluzione digitale, Kevin Kelly. Cofondatore di Wired, rivista cult dei nerd americani e del mondo intero, Kelly si autodefinisce ecologista, oltre che esperto in nuove tecnologie di comunicazione, per cui incarna alla perfezione le pratiche di ibridazione fra scienze biologiche e sociali analizzate nel capitolo precedente. 0. La prima fase è caratterizzata da saggi che propongono una versione «biologizzata» della teoria smithiana della mano invisibile1: viene prospettato un modello di società che incorpora meccanismi presi a prestito dalla cibernetica, dalla neurologia e dallo studio dei comportamenti delle colonie di insetti, per cui il mondo della rete viene descritto come un ecosistema che, mentre ingloba tecnologie e modelli culturali, evolve come un grande organismo vivente.

Download PDF sample

Autobiografia scientifica by Max Planck


by Anthony
4.2

Rated 4.50 of 5 – based on 3 votes